top of page
Almond Tree Fiori

  MeTeOra

pedagogia curativa e socioterapia

Associazione culturale e Associazione di Promozione

Sociale ETS Cascina del Melo 

Sostegno, comunità, natura e arte per far brillare la propria unicità. 

CHI SIAMO

L'associazione Cascina del Melo, che dal 2003 si occupa di educazione sostenendo progetti rivolti alla fascia di età 3- 13 anni, promuove ora un nuovo progetto: MeTeOra. 

MeTeOra intende sviluppare percorsi di pedagogia curativa e socioterapia ed è costituito da un Team di professionisti con competenze psico-pedagogiche (educatori, insegnanti specializzati in metodologie di apprendimento, arteterapeuti, pedagogisti e psicologi)

MISSION

MeTeOra vuole sviluppare con professionalità e responsabilità percorsi di cura, socializzazione e inclusione per bambini, adolescenti e giovani adulti con esigenze educative speciali, difficoltà dell'età evolutiva, ritardi dello sviluppo e disabilità psicofisiche al fine di promuoverne il benessere. 

MeTeOra promuove la cultura dell'inclusione, della diversità come risorsa, della cooperazione attraverso la metodologia del "fare assieme", dell'incontro, dello scambio e della condivisione. 

MeTeOra si impegna a creare rete, alleanze educative, interconnessioni virtuose tra servizi ed enti del territorio per potenziare le risorse e sviluppare nuovi percorsi che portino innovazione nelle azioni di cura.

 

CONTATTI

Per maggiorri informazioni

CONTATTI

Per maggiorri informazioni

Spazio Giovani
MeTeOra

Intende offrire alle ragazze e ai ragazzi con fragilità, difficoltà dello sviluppo e disabilità psico-fisiche, uno spazio pomeridiano in cui ricevere un sostegno nello studio, implementare le autonomie e sviluppare capacità cognitive e relazionali attraverso attività e laboratori pedagogici. 

I ragazzi saranno affiancati da educatori, pedagogisti e insegnanti specializzati in metodologie di apprendimento. 

Lo spazio Giovani MeTeOra é un luogo in cui poter socializzare, costruire relazioni amicali e sviluppare un maggior benessere su un piano emotivo , affettivo e relazionale. Particolare attenzione sarà data allo sviluppo di percorsi inclusivi che vedranno coinvolti ragazzi con e senza disabilità che frequentano le scuole superiori del territorio attraverso laboratori pedagogici di creatività e di teatro. I ragazzi potranno inoltre essere inseriti in percorsi educativi e formativi finalizzati a sviluppare le competenze necessarie per un futuro e positivo inserimento nel mondo del lavoro . 

DESTINATARI

Adolescenti dai 14 ai 19 anni con bisogni educativi specifici, fragilità, difficoltà dello sviluppo e disabilità psicofisiche. 

ORARI E PERIODO DI APERTURA

Lo Spazio Giovani sarà funzionante da ottobre a giugno , per un totale di 8 mesi (24 settimane) . 

L'orario di apertura sarà dalle ore 14 alle ore 17.30, dal lunedì al venerdì. 

Saranno inoltre organizzate giornate tematiche nei fine settimana. 

MODALITA' DI ACCESSO 

L'accesso dell'utente sarà concordato con la famiglia previo colloquio conoscitivo. 

COSA OFFRE LO SPAZIO GIOVANI:

Sostegno allo studio 

Sviluppo di metodologie di apprendimento e autonomia nello studio . 

Laboratori pedagogici esperienziali 

Attività con un contenuto di senso, il gruppo e il fare insieme per sviluppare le life skills. 

Circle time

Cerchi dI parola per rielaborare esperienze ed emozioni e incontrare la parola dell'altro . 

Arte-terapia 

Comprensione di sé e del mondo attraverso l'esperienza intima e profonda con il colore. 

Progetto "Un ponte per il lavoro"

Sviluppo di competenze per un positivo inserimento nel mondo del lavoro . 

Atelier di Arte Tessile: riciclo di vecchi tessuti e scampoli per progettare con creatività qualcosa di nuovo e di bello. 

Laboratorio "Arte di pane": gesti semplici ma pieni di senso, antichi saperi e calore per offrire un sano nutrimento a sé e agli altri. 

Progetto Inclusione 

Natura, teatro e creatività nei laboratori integrati dove ogni ragazzo e ragazza, con la propria individualità unica e originale può brillare e portare il proprio contributo nella comunità. 

OBIETTIVI 

Il progetto di prefigge la finalità di sviluppare abilità rispetto alle seguenti aree: 

  • Area del Pensare: si riferisce alle modalità del pensiero (costruisco pensieri coerenti e chiari? pensieri aderenti al vero, alla realtà? o basati su credenze e pregiudizi? ; alla rielaborazione delle informazioni che arrivano dall'ambiente (quale significato vi attribuisco? come conosco il mondo e me stesso?); alle riflessioni sulle esperienze vissute (utilizzo un pensiero riflessivo e critico?) e al consolidamento del pensiero (sviluppo di capacità cognitive quali la memoria, l'attenzione, il problem- solving, le abilità visuo-spaziali e di discriminazione).

  • Area del Sentire: si riferisce agli aspetti emotivi, affettivi e relazionali (emozioni e sentimenti che colorano la mia relazione con il mondo). 

  • Area del Volere: si riferisce alla capacità di sviluppare forze di volontà per creare e attuare il proprio progetto di vita (come agisco nel mondo e lo trasformo) .

 

 

Le Aree non rappresentano compartimenti stagni, ma sono in relazione una con l'altra, ad esempio la dimensione emotiva e affettiva condiziona fortemente gli aspetti cognitivi. 

Tali capacità vengono definite col termine di Life Skills e vengono generalmente riferite ad un ventaglio di abilità cognitive, emotive e relazionali di base che consentono alle persone di operare con competenza sia sul piano individuale che su quello sociale. In altre parole, sono abilità e capacità che permettono di acquisire un comportamento versatile e positivo , grazie al quale si possono affrontare efficacemente le richieste e le sfide della vita quotidiana , nel nostro caso con particolare attenzione e sensibilità nei riguardi della disabilità . 

CONTENUTI 

Tutte le attività proposte non rappresentano dei rigidi contenitori, ma verranno declinate o riformulate in base all'analisi dei bisogni e alle singole esigenze degli utenti. Partendo dalla persona e dai suoi bisogni, risorse e obiettivi, si costruirà un percorso di cura individualizzato . 

Le attività si svolgeranno in un ambiente inclusivo , gioioso e di calore, capace di accogliere i ragazzi riconoscendone l'unicità e il valore. 

Particolare cura verrà proposta agli aspetti relazionali, emotivi e alle dinamiche di gruppo . 

Per ogni ragazzo verrà stilato un progetto educativo individualizzato. 

I ragazzi saranno sempre affiancati da un educatore e dallo specialista conduttore dell'attività. 

METODOLOGIA 

Le azioni educative si baseranno su presupposti teorici che integrano saperi pedagogici, filosofici e psicologici. 

Saranno fonti di ispirazione l'approccio fenomenologico esistenziale di Husserl, l'approccio pedagogico spirituale e al teoria dello sviluppo di Steiner, la progettazione educativa di Demetrio, il concetto di holding e porto sicuro di Winnicott, la relazione tra pensiero, azione e riflessione di Dewey , l'approccio enattivo di Varela, le teorie dello sviluppo di Piaget. 

Alla luce di tali teorie, riteniamo importanti i seguenti aspetti metodologici:

  • il coinvolgimento della famiglia 

  • la progettazione educativa 

  • la relazione 

  • la condivisione e co-costruzione degli obiettivi

  • le metodologie attive e cooperative

  • action Learning (apprendimento in azione) 

Progetto inclusione:

 

IL SASSO NELLO STAGNO

Percorsi per una società più inclusiva

"Salutare é quando nello specchio dell'anima si forma l'intera

comunità e nella comunità vive la forza della singola anima"

                                                                             (R. Steiner)

  Si tratta di una proposta pedagogica che intende sensibilizzare i giovani ai temi dell'inclusione, del volontariato e della cittadinanza attiva. Si intende favorire l’integrazione delle persone con disabilità agendo su l'abbattimento di barriere e pregiudizi sociali.  La proposta vuole promuovere i valori dell’accoglienza, della condivisione e dell'ascolto favorendo una vera inclusione a beneficio del singolo e dell'intera comunità. 

Questo è possibile quando ci si sente  di appartenere ad una stessa comunità di esseri umani  in un cammino di crescita e sviluppo personale con l'anelito a creare una società migliore. 

Vogliamo proporre laboratori artistici Integrati perché l’obiettivo è  creare uno spazio in cui le differenze convivano e diventino una risorsa.  

Le numerose esperienze di laboratori artistici integrati  hanno mostrato il valore educativo di questa proposta pedagogica per la possibilità di crescita personale di tutti i partecipanti.

Il limite fisico, sociale, psichico o di qualsiasi altra natura diventa un’occasione creativa, un punto di partenza di un’originalità espressiva.

 

Proponiamo a tal fine  tre percorsi educativi rivolti agli studenti dai        14 ai 19 anni,  ragazzi con e senza disabilità. 

Tutti gli  alunni che parteciperanno al progetto potranno ottenere i crediti formativi o attuare un percorso di PCTO. 

percorso 1

 

I nonni raccontano

 

Il percorso intende far incontrare i giovani con persone anziane stimolando una relazione intergenerazionale. 

Verranno effettuati alcuni incontri  con gli anziani  durante i quali si faciliterà il racconto di sé utilizzando metodologie autobiografiche e narrative. I ragazzi avranno il compito di raccogliere le narrazioni autobiografiche , i pensieri e le riflessioni  instaurando una relazione fatta di ascolto e vivo interesse.

Seguiranno degli incontri di  laboratorio creativo integrato al quale parteciperanno ragazzi con e senza disabilità. Durante il laboratorio,  i contenuti narrativi raccolti dai ragazzi verranno rivisitati e rielaborati al fine di co-creare un prodotto artistico. 

 

 

 

percorso 2

 

Sentieri intorno a noi

 

Questo percorso intende sensibilizzare i giovani alla cura dell' ambiente naturale  e sviluppare capacità di osservazione della natura instaurando  una relazione col mondo vegetale.

In collaborazione con il CAI, sezione di Novi Ligure, effettueremo passeggiate lungo I  sentieri delle colline del nostro territorio, osserveremo e fotograferemo le piante caratteristiche della flora locale presenti lungo il percorso. 

I ragazzi parteciperanno poi ad un ciclo di  incontri di laboratorio integrato in cui  rielaboreranno in modo creativo le immagini  delle piante autoctone identificate e fotografate lungo il sentiero sviluppando il tema della Natura e della cura e attenzione all'ambiente.

 

 

 

percorso 3

 

Laboratorio teatrale integrato

 

 

Far vivere, divertire, lavorare insieme ragazzi con e senza disabilità: questo è lo scopo del Laboratorio Teatrale Integrato.

Il laboratorio di Teatro Integrato è un percorso esperienziale per entrare in un'autentica relazione con sé stessi e con gli altri, è un luogo di libertà espressiva, uno spazio in cui far emergere e sperimentare parti inespresse, emozioni, sentimenti, desideri e bisogni.  Un percorso di scoperta di sé sostenuto dallo sguardo dell' Altro, uno sguardo che sa accogliere , ascoltare e valorizzare. 

Il conduttore  avrà il compito di integrare i contenuti personali dei partecipanti in un tema   che abbia significato e valore per tutto il gruppo.  

Co-creeremo uno spettacolo a partire dalle improvvisazioni nate durante gli incontri e si metterà in scena ciò che il gruppo artisticamente avrà elaborato insieme. 

 

 

 

 

 

 

bottom of page