Terza classe

Il nono anno rappresenta una cesura importante nello sviluppo del futuro uomo; è l’età in cui per il ragazzo si compie realmente il distacco dall’ambiente in cui fino ad ora ha vissuto con naturalezza. La coscienza di sé aumenta, la vita dell’anima acquista maggiore interiorità e indipendenza, le forze della coscienza si muovono. E’ l’inizio di un percorso che andrà sviluppandosi fino ai dodici anni. In questo periodo inizia a percepire la propria unicità, il suo essere uno rispetto al mondo. Avviene anche una transitoria equilibrazione tra ritmo del respiro e battito cardiaco.

Italiano
Si passa dai caratteri minuscoli alla scrittura in corsivo. Si cerca di ampliare la capacità di riferire per iscritto quanto è stato visto, letto o osservato, attraverso composizioni ed esercitazioni. Inizia lo studio della grammatica per conoscere la struttura fondamentale del linguaggio con il verbo, l’aggettivo e il sostantivo seguendo un percorso che, partendo dalla volontà (verbo), passa per il sentimento (aggettivo) fino ad arrivare al pensiero (sostantivo). Verrà presa in esame la punteggiatura

che porterà poi anche maggior bellezza alla lettura e alla composizione scritta.

Aritmetica
Si riprendono le unità, decine, centinaia, migliaia e le operazioni in colonna viste l’anno precedente. Si prosegue con la moltiplicazione e la divisione in colonna e si mettono per iscritto i termini delle operazioni. Vengono introdotte le unità di misura di lunghezza, peso e capacità attualmente usate, ma partendo dalle unità di misura basate sulle parti del corpo e facendo riferimenti storici alle unità di misura usate nel passato nelle diverse società.

Disegno di Forme
Si inizierà dal disegno di forme dinamico, con il quale si entra in un elemento ritmico, che sarà anche propedeutico per la scrittura del corsivo. Si svilupperà un percorso attraverso simmetrie orizzontali, incrociate, asimmetriche e metamorfosi delle forme.

Antico Testamento
I racconti del popolo ebraico, dalla creazione del mondo a re Davide, saranno il filone narrativo principale per accompagnare il bambino attraverso il momento di crisi legato all’età che sta vivendo. Questi racconti lo porteranno, attraverso le immagini, ad accogliere con più serenità ciò che sta avvenendo nella sua interiorità. Aiuteranno a sostenere il senso di spaesamento del bambino e a rinsaldare la sua fiducia nel mondo e nell’uomo.

Geografia
In questo periodo il bambino impara a entrare in relazione con se stesso, ma anche con gli altri. La geografia gli darà gli strumenti per mettersi in relazione con il mondo. Si affronteranno i punti cardinali, le fasi del giorno, le stagioni, i quattro elementi, il ciclo dell’acqua, nonché altri aspetti legati al proprio territorio e alla vita dell’uomo ad esso collegata.

Antichi Mestieri
Mentre con la geografia ci si avvicina al mondo con aria immaginativa, con gli antichi mestieri si entra direttamente nel mondo a piene mani; l’uomo trasforma la terra e ne riceve un aiuto per migliorare la propria vita. Grazie agli antichi mestieri si potrà conoscere meglio il mondo degli uomini e i rapporti che si sono sviluppati nel tempo tra diverse individualità.

Modellaggio
In linea con il momento antropologico vissuto dal bambino si passa dal modellare l’elemento caldo della cera d’api a quello più freddo della creta. Si eseguiranno piccoli manufatti di artigianato che possano avere un’utilità per la vita pratica dell’uomo. Ricollegandosi ai mestieri dell’uomo i bambini arriveranno a costruire, mattoncino su mattoncino, la propria casa.

Pittura
Lavoro Manuale
Inglese
Spagnolo
Musica

Nota: tutte le materie sono accompagnate da un’attività giocosa/ritmica/artistica attraverso un lavoro con il corpo in movimento e la recitazione di poesie e parti teatrali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *