Prima classe

Nel bambino che inizia a frequentare la scuola è in atto il processo del cambiamento dei denti. Le forze plastico-formative che hanno agito sul suo organismo concludono la loro attività con la seconda dentizione. Esse si emancipano poi dalla vita fisica e si manifestano in altra forma nella vita rappresentativa del bambino in età scolastica. Egli ha un rapporto istintivo con tutto ciò che ha a che fare con la rima e col ritmo. La sua volontà di esprimersi nella gestualità e col movimento delle membra è ancora attiva come tendenza all’imitazione di ciò che percepisce inconsciamente nei gesti e nell’atteggiamento del maestro: è la manifestazione della sua vita interiore che il bambino cerca di far sua. Egli non si sente legato solo all’ambiente umano che lo circonda, ma anche all’ambiente naturale.

Italiano
Presentazione di vocali e consonanti partendo da immagini portate nei racconti, passando attraverso l’elemento artistico per arrivare poi alla sfera intellettuale e al carattere grafico. Alla classe saranno presentati i caratteri nella loro forma maiuscola. Il consolidamento della scrittura avviene attraverso la copiatura alla lavagna di poesie, filastrocche e scioglilingua. La lettura procederà da quanto il bambino stesso ha scritto. Le fiabe costituiscono il materiale narrativo che accompagnerà i bambini nel corso dell’anno.

Aritmetica
Presentazione dei numeri romani e delle cifre arabe partendo da racconti e immagini che siano evocative della qualità stessa del numero e della sua valenza archetipica. Presentazione delle quattro operazioni ed esercitazioni delle conte e delle tabelline (da quella dell’uno a quella del sei).

Disegno di Forme
Linee intese come traccia di un movimento; si esercita la motricità fine, il coordinamento occhio/mano e una serie di funzioni legate ai sensi. Aiuta ad esplorare e percepire attivamente lo spazio, viverne l’armonia, riordinarlo e riordinare e armonizzare qualcosa di sé. E’ anche uno strumento propedeutico per la scrittura. Nel corso del primo anno si sperimenteranno la linea retta e la linea curva in diverse combinazioni e forme.

Pittura
Pittura e disegno introducono il bambino nel mondo delle forze plastico-formative. Si utilizzano, con la tecnica dell’acquerello, i colori primari per poi far nascere i secondari e arrivare agli accostamenti tra complementari.

Modellaggio
Nelle prime due classi per il modellaggio si usa la cera d’api per plasmare elementi del mondo naturale e in particolar modo gli animali.

Lavoro Manuale
Inglese
Spagnolo
Musica

Nota: tutte le materie sono accompagnate da un’attività giocosa/ritmica/artistica attraverso un lavoro con il corpo in movimento e la recitazione di poesie e parti teatrali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *